giovedì 22 dicembre 2016

Segnalazione #19: L'eco di una melodia di Francesca Corsetti

Ciao tutti lettoriii,
Anzitutto buon'inizio di vacanze! Come trascorrerete questi giorni? Farete qualche viaggetto? Io no, starò un po' in famiglia e un po' con gli amici ma non mi lamento, d'altronde a Febbraio andrò in Olanda *-* Non mi sono dimenticata di quest'angolino ma tra una cosa e l'altra non sono riuscita a ritagliarmi uno spazio per scrivere, però con le feste è tornato anche quel pizzico in più di ispirazione, perciò eccomi qui :)
Oggi voglio proporvi una segnalazione che vi avrei dovuto postare un po' di tempo fa ma meglio tardi che mai, no?
Per i prossimi giorni invece sto preparando qualche post a tema più natalizio o comunque festivo (anche perché fra  poco arriverà il 2017 e credo che sarà un anno particolare per me)

Titolo: L'eco di una melodia
Autore: Francesca Corsetti
Casa editrice: Bibliotheka
Data pubblicazione: 8 giugno 2016
Prezzo: 10 euro cartaceo, 2,99 ebook
Numero pagine: 128
Link d'acquisto
Pagina Goodreads
Sinossi: Qualsiasi amore, dall’infatuazione di un’estate a un rapporto che ci accompagna fino alla vecchiaia, termina con la parola fine. Sguardi, sussurri e carezze, improvvisamente, da tangibili e reali, si tramutano in ricordi, in fotografie che sbiadiscono, in voci lontane. Francesca Corsetti ribadisce questo malinconico diktat fin dal titolo della sua bellissima opera d’esordio, L’eco di una melodia, dimostrando di conoscere alla perfezione la parola amore, ma anche le sue inevitabili, e spesso lancinanti, conseguenze.Un romanzo che mette subito in evidenza la suggestiva capacità fotografica della parola che, senza frammentazioni, tratteggia una realtà sempre in emotivo equilibrio fra dato oggettivo ed onirico. Un viaggio in un mondo caleidoscopicamente scomposto, tra dialoghi ossequiosi di evidente illuminismo, sedotti dalla ricerca chirurgica della parola e la passione liberatoria della ribellione al contesto contingente e culturale della provincia.
Tutto filtrato dall'ausilio percettibile della lettura, vero fondamento identitario che, rifuggendo stancanti accademismi, diviene, quasi inconsapevolmente, una compagna di viaggio, la nebbia traghettatrice di una felice necessità di espressione.

Ecco un libro che mi ispira, dalla sinossi mi fa pensare ad una storia d'amore un po' malinconica ma sicuramente non banale, sarebbe bello leggerlo e vedere se il libro conferma ciò che la trama mi fa pensare!
Poi, non so di preciso perché ma anche la copertina mi ha subito colpita *-*

Mi piacerebbe conoscere qualche parere su questo libro, qualcuno di voi l'ha letto? 
Vi incuriosisce?

Al prossimo post per gli auguri di Natale!
Pam :*

Nessun commento:

Posta un commento