martedì 9 febbraio 2016

Recensione #34: After di Anna Todd

Ciao gentee :)
Oggi sono qui per parlarvi di uno dei casi editoriali di questo periodo: After di Anna Todd, un libro nato su Wattpad come fanfiction sugli One Direction (gruppo che non seguo, percui non ne so molto)
Nel bene e nel male sicuramente è un libro che ha fatto molto parlare di sè, ecco qui la mia opinione, purtroppo sono fra quelle persone a cui non è piaciuto, se voi lo avete amato per favore non offendetevi, è solo il mio umile parere :3

Titolo: After #1 (libri totali: 5+1 prequel)
Autore: Anna Todd
Editore: Sperlink&Kupfer
Trama: 
Acqua e sapone, ottimi voti e con un ragazzo perfetto che l'aspetta a casa, Tessa ama pensare di avere il controllo della sua vita. Al primo anno di college, il suo futuro sembra già segnato... Sembra, perché Tessa fa a malapena in tempo a mettere piede nel campus che subito s'imbatte in Hardin. E da allora niente è come prima. Lui è il classico cattivo ragazzo, tutto fascino e sregolatezza, arrabbiato con il mondo, arrogante e ribelle, pieno di piercing e tatuaggi. È la persona più detestabile che Tessa abbia mai conosciuto. Eppure, il giorno in cui si ritrova sola con lui, non può fare a meno di baciarlo. Un bacio che cambierà tutto. E accenderà in lei una passione incontrollabile. Quello che c'è tra Tessa e Hardin è solo una storia sbagliata o l'inizio di un amore infinito?

Inizialmente il libro era partito anche bene, c'erano una ragazza molto precisa e organizzata, molto obbediente nei confronti della madre e con tanto di fidanzato "perfetto", alla prima esperienza al college ma con idee molto chiare riguardo al suo futuro e poi c'era lui, tipico "cattivo ragazzo" pieno di tatuaggi e piercing e con il solito atteggiamento spavaldo e arrogante e con problemi in famiglia. I due si incontrano e così comincia una tormentata storia d'amore. Era un inizio molto classico da new adults, già visto e un po' banaluccio ma in fondo avrei potuto perdonarlo se durante lo svolgimento della storia il libro fosse migliorato e invece a mio parere non è stato così.

La storia è stata piuttosto assente, tutta la parte centrale del libro è stato un susseguirsi di litigi e scene di sesso, mi sono piaciute le parti in cui lei (e di conseguenza lui) si è avvicinata alla famiglia di Hardin ma avrei voluto molto di più. Nella loro relazione ho visto umilizione, manipolazione e non molto altro.

Il personaggio di Tessa non mi è dispiaciuto, nel corso del libro è cresciuta, seppur mantenendo la sua ingenuità, è diventata man mano sempre più sicura di sé.
Invece Hardin mi ha convinta meno. Il suo carattere è stato troppo altalenante, una volta tenero e dolce, violento e nervoso solo qualche rigo dopo, ho cercato di capirlo ma, scusate, non ci sono
proprio riuscita, il modo in cui tratta Tessa è assurdo, per non parlare di quello che si scopre nel finale, che è stato davvero squallido e insensato, secondo me.

Speravo che il suo comportamento avrebbe avuto una giustificazione di qualche tipo ma Anna Todd ha pensato bene di non rivelarcelo infatti con un "finale non-finale" scopriamo che dovremmo leggere gli altri libri per saperlo. Forse mi sbaglio, ma questa scelta di creare una saga mi sembra fuori luogo e mirata solo all'aspetto economico, infatti, a meno che non ci sia qualche enorme colpo di scena nel prossimo libro, non vedo come una storia del genere possa proseguire per ben altri 4 libri... ho paura che possa sembrare tutto troppo ripetitivo dal momento che già solo il primo libro mi ha dato questa impressione.

Per quanto riguarda lo stile dell'autrice, oltre a questa scelta del finale, non è stato così male, avevo letto pessimi pareri perciò avevo cominciato questo libro con aspettative pari a 0 forse proprio per questo, nonostante tutti i difetti che ho detto prima, ho letto tutto il libro e in poco tempo perché devo dire che lo stile molto fluido dell'autrice mi ha trascinata facilmente.

In conclusione, è stato un libro leggero e scorrevole ma ha troppi difetti perché possa dire che mi sia piaciuto davvero, forse potrebbe essere adatto come lettura da ombrellone, senza troppe pretese. Non credo che leggerò gli altri libri, anche se mi è rimasta la curiosità di scoprire come andrà a finire, ma per una volta credo che mi lascerò spoilerare il resto da Wikipedia...


Voi l'avete letto? Vi è piaciuto?
E cosa pensate del "fenomeno Wattpad"?

2 commenti:

  1. Ho letto un commento esteso alla serie che si soffermava sui singoli "temi" affrontati in tutti e cinque, sei? - quanti sono? troppi, in ogni caso - i libri e, lasciamelo dire, dal mio punto di vista sono una cosa mostruosa. D: È vero che non li ho letti e che quindi non posso parlare con cognizione di causa, ma quello che ho letto dal commento mi ha fatto capire che non è una storia che farei leggere a dei ragazzi per i suoi motivi diseducativi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni volta che entro in libreria e trovo un tavolo quasi interamente dedicato alla serie mi vengono i brividi. Davvero non capisco come la storia possa essere portata avanti per tutti questi libri... mi hanno detto che il secondo è ancora peggiore del primo, non oso immaginare D:
      Sì in effetti di educativo non ho visto niente...

      Elimina