venerdì 12 febbraio 2016

Chi ben comincia #9: Cancella il giorno che mi hai incontrato di Leisa Rayven

Ciao a tutti lettori cucciolevoli :)
L'altro giorno mi sono persa in libreria e sono riemersa con Cancella il giorno che mi hai incontrato, che per chi non lo sapesse in lingua originale si chiama Bad Romeo, e tanta tanta voglia di leggere *__* In questo finesettimana mi butterò a capofitto sui libri (incluso quello di chimica purtroppo)!


Di questo libro avevo letto una recensione non ricordo dove, e non ricordo nemmeno se era positiva o negativa, fatto sta che non sapevo praticamente niente di lui oltre al titolo originale e le copertine che mi erano rimaste impresse da quando ne avevo parlato nel post della rubrica the lost cover tanto tempo addietro. Ho letto la trama e mi ispirava abbastanza, poi una ragazza che curiosava nei miei stessi scaffali mi ha detto che le era piaciuto e così ho deciso di leggere le prime pagine e poi ho finito per comprarlo.
Ho deciso di riproporvi l'incipit, quindi eccomi qui :)

Titolo: Cancella il giorno che mi hai incontrato
Autore: Leisa Rayven
Casa editrice: Fabbri Editori life
Prezzo: 15,90 (cartaceo)
Saga Starcrossed composta da:
  1. Cancella il giorno che mi hai incontrato (Bab Romeo) 26 Febbraio 2015
  2. Puoi fidarti di me (Broken Juliette) 11 giugno 2015
  3. Wiched Heart - prossima pubblicazione il 3 Maggio 2016 in inglese
Trama:
Cassandra e Ethan. Quando sono sul palco insieme, a nessuno sfugge l’attrazione e la potente alchimia che si sprigiona tra loro appena si sfiorano o si guardano negli occhi. Una passione che toglie il respiro, davanti alla quale è impossibile restare indifferenti. Tanto che all’Accademia d’Arte di New York vengono scelti come protagonisti per lo spettacolo di fine anno, Romeo e Giulietta, la storia d’amore più famosa di tutti i tempi. Però, una volta calato il sipario e smessi gli abiti di scena, il rapporto tra Ethan e Cassandra si rivela complicato e ingestibile. Lei è la classica brava studentessa, timida, ingenua e sempre pronta ad assecondare il prossimo pur di farsi accettare. Ethan invece è bello e dannato, con un volto da angelo ribelle a cui nessuna ragazza può resistere. Lasciarsi sembra l’unica soluzione per continuare a sopravvivere, anche se il dolore è devastante, soprattutto per Cassandra. Rimasta sola a New York deve ricominciare da zero partendo proprio da se stessa e dal suo cuore tradito. Mentre Ethan, baciato dal successo, è in tournée in giro per l’Europa. Anni dopo, scritturati di nuovo per interpretare una coppia di amanti, Cassandra e Ethan si ritrovano sul palco ad affrontare i demoni del loro passato e il
fuoco di quella passione che, nonostante il tempo, non ha mai smesso di ardere. Ma può un amore così intenso e lacerante finire davvero?

Incipit:
Accellero il passo sul marciapiede affollato, sudando per la tensione.
In testa sento la voce di mia madre: Una vera signora non suda, Cassie, luccica.
In tal caso, mamma, in questo momento "luccico" come un maiale.
E, comunque, non ho mai preteso di essere una signora.
Mi ripeto che "luccico" solo perché sono in ritardo. Non per lui.
Tristan il mio conquilino/life coach, è convinto che non mi sia ancora passata. Cazzate.
Certo che mi è passata.
Mi è passata da un sacco di tempo.
Attraverso la strada di fretta, schivando il traffico incessante di New York. I tassisti mi insultano in tante lingue diverse e io rispondo allegramente alzando il dito medio: sono abbastanza sicura che significhi "vaffanculo" in tutto il mondo.
Entro in teatro e vado dritta in sala prove guardando l'orologio.
Merda.
Sono in ritardo.
Immagino l'espressione divertita sulla faccia di quello stronzo. Già prima di entrare nella stanza ho una gran voglia di prenderlo a schiaffi.
Mi fermo davanti alla porta.
Ce la posso fare. Riuscirò a vederlo senza crollare.
Ce la faccio.
Sospiro e appoggio la fronte al muro.
Ma chi credo di prendere in giro?
Sì, certo, sarò in grado di interpretare una storia d'amore con il mio ex, che mi ha spezzato il cuore non una volta, ma due. Nessun problema.
Batto la testa contro la parete.
Se esistesse il Regno degli Stupidi, io ne sarei la regina.
Inspiro a fondo ed espiro piano.
Il giorno in cui la mia agente mi ha chiamato per comunicarmi che avrei esordito a Broadway, dovevo aspettarmi una fregatura. Era entusiasta del coprotagonista, Ethan Holt, la nuova star del teatro. Continua a ripetermi quanto è bravo, quanti premi ha vinto, quante fan lo adorano. E quanto è affascinante.
Ovviamente lei non sa della nostra relazione. Perché dovrebbe? Non parlo mai di lui. Anzi, se solo sento pronunciare il suo nome me ne vado.
Quando stava dall'altra parte del mondo era più facile, tuttavia ora che è tornato e che la sua presenza minaccia il lavoro dei mie sogni...
Tipico.
Stronzo.
Non sarà facile sfoggiare la mia solita faccia impassibile, ma devo farlo.
Tiro fuori lo specchietto e mi guardo.
Merda, sono più lucida del Chrysler Building.
Mi tampono con la cipria e ritocco il gloss. Chissà se mi troverà cambiata dopo tutti questi anni. I capelli, che al college mi arrivavano fino a metà schiena, adesso sfiorano le spalle, sono scalati e leggermente ondulati. Ho il viso un po' più scavato, però direi che sono rimasta più o meno uguale. Bocca media. Corpo okay. Occhi né castani né verdi, ma uno strano mix dei due colori. Più oliva che nocciola.
Rimetto lo specchietto nella borsa. Che palle, mi sto di nuovo facendo bella per lui. Non ho imparato niente?
Ripenso a tutti i modi in cui mi ha ferita. Alle sue stupide spiegazioni. Alle sue scuse del cazzo.
Sento montare l'amarezza. È un ottimo rimedio: fa salire la rabbia in superficie. Mi ci avvolgo come se fosse una corazza di ferro e trovo conforto nell'aggressività che ribolle. Tiro un sospiro di sollievo.
Ce la posso fare.  Apro la porta ed entro in sala prove con passo deciso.

Non vedo l'ora di leggerlo *_* Perché mi ispira tanto? Prima di tutto perché non mi è mai capitato di leggere un NA su una coppia di persone che si conoscevano già, sono praticamente ex, e non ho mai letto di un libro sulla rinascita di un vecchio amore... di solito il libro inizia con l'incontro dei due e l'insta love oppure al contrario dell'"insta-hate" evviva coniamo nuovi termini
Poi mi attira molto lo stile in cui è scritto: le frasi semplici intervallate dai punti creano sempre un misto di tensione e fluidità!

Voi che ne pensate? Lo avete letto o pensate di farlo?

2 commenti:

  1. L'ho letto si... E non posso dire che sia un libro da 5 stelle, per quanto mi riguarda...
    Perchè? Perchè è gnecco, è sempre la stessa storia e forse sono io che non riesco più a farmi palpitare il cuore quanto vorrei da queste trame pressochè uguali. Grandi momenti di tenerezza e di sensualità come piace a noi, certo, ma per il resto niente di eccezionale... Mi spiace di aver forse smorzato il tuo entusiasmo, ti consiglio comunque di leggero e di provare per credere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immaginavo fosse un libro leggero, proprio quello di cui ho voglia adesso, spero che non sia così male!
      Non ti preoccupare, anzi grazie di avermi dato il tuo parere, appena lo leggo ti farò sapere il mio :)

      Elimina