mercoledì 26 agosto 2015

Recensione #28: Le sette sorelle di Lucinda Riley

Ciao a tuttiii? Come state? Io mi sto riprendendo e non vedo l'ora di tornare a scuola sono pronta ad essere picchiata da voi il fatto è che sono una tipa piuttosto abitudinaria e programmatrice di ogni singolo avvenimento, quindi non vedo l'ora di tornare alla mia solita routine per potermi organizzare al meglio *_*
Oggi vi tocca sopportare una delle mie recensioni :3


Titolo: Le sette sorelle
Autore: Lucinda Riley
Casa editrice: Giunti
Pagine: 576
Anno di pubblicazione: Gennaio 2015
Prezzo copertina: 9,90 €
Pagina Goodreads

Trama:
Bellissima eppure timida e solitaria, Maia è l’unica delle sue sorelle ad abitare ancora con il padre ad Atlantis, lo splendido castello sul lago di Ginevra. Ma proprio mentre si trova a Londra da un’amica, giunge improvvisa la telefonata della governante: Pa’ Salt è morto. Quel padre generoso e carismatico, che le ha adottate da bambine raccogliendole da ogni angolo del mondo e dando a ciascuna il nome di una stella, era un uomo di cui nessuno, nemmeno il suo avvocato e amico di sempre, conosceva il passato. Rientrate precipitosamente nella villa, le sorelle scoprono il singolare testamento: una sfera armillare, i cui anelli recano incise alcune coordinate misteriose. Maia sarà la prima a volerle decifrare e a trovare il coraggio di partire alla ricerca delle sue origini. Un viaggio che la porterà nel cuore pulsante di Rio de Janeiro, dove un vecchio plico di lettere le farà rivivere l’emozionante storia della sua antenata Izabela, di cui ha ereditato l’incantevole bellezza. Con l’aiuto dell’affascinante scrittore Floriano, Maia riporterà alla luce il segreto di un amore sbocciato nella Parigi bohémienne degli anni ’20, inestricabilmente legato alla costruzione della statua del Cristo che torreggia maestosa su Rio. Una vicenda destinata a stravolgere la vita di Maia.

Ho comprato questo libro solo perché conoscevo l'autrice, infatti avevo già letto Il giardino degli incontri segreti che mi era piaciuto tantissimo, allora appena ho letto Lucinda Riley ho comprato questo libro senza saperne completamente niente, la copertina ha avuto anche la sua parte di colpa in tutto questo  probabilmente se all'epoca avessi saputo che stavo comprando il primo libro di una saga composta da ben 7 volumi non l'avrei comprato. E avrei fatto un grosso errore. Perché questo libro merita tantissimo!

Cover originale
Le protagoniste della saga sono sei sorelle e ciascuna di loro porta il nome di una delle stelle delle Pleiadi, abbiamo Maia, Alcyone (Ally), Asterope (Star), Celaeno (CeCe), Taygete (Tiggy) ed Electra. Sono tutte state adottate da Pa' Salt un uomo tanto generoso quanto misterioso, vengono dai vari angoli della Terra e nonostante siano state cresciute tutte dalla stessa persona e nella stessa lussureggiante casa, hanno aspetto fisico e carattere completamente diversi. Come potete vedere manca una delle stelle, infatti una delle sorelle non è mai stata trovata da Pa' Salt e questo è solo uno dei tanti misteri che si celano in questo libro.

Questa è una sfera armillare
Il libro comincia con una chiamata che avverte Maia della morte di Pa' Salt, allora tutte le sorelle ritornano ad Atlantis, la casa in cui sono state accudite da bambine prima che ciascuna di loro intraprendesse strade diverse. Lì vengono informate di un testamento secondo cui ogni sorella ha
ricevuto, una lettera dal padre, inoltre dopo la morte di Pa'Salt in uno dei giardini di Atlantis è stato portata una sfera armillare con i loro nomi incisi insieme alle coordinate del luogo in cui ogni sorella è nata. 
In questo primo volume viene narrata in particolare la storia di Maia alla ricerca delle sue origini e credo che ogni libro della saga (gli altri non sono ancora stati pubblicati) si occuperà delle altre sorelle.
Maia è la sorella maggiore, infatti è vista dalle altre come una roccia, un punto di riferimento a cui chiedere consiglio, nonostante sia una ragazza molto altruista però Maia è anche molto solitaria ed è stata l'unica sorella a restare a vivere ad Atlantis. Prima d'allora non si era mai chiesta chi fossero i suoi veri genitori ma poco dopo la morte del padre e dopo aver letto la lettera a lei lasciata, decide di recarsi a Rio de Janeiro, meta indicatole dalle coordinate, anche per scappare dal suo passato che rischia di travolgerla di nuovo.
Là conosce Floriano, uno storico e scrittore di cui ha tradotto i libri (Maia fa la truduttrice) con il cui aiuto comincia ad indagare sulla storia della sua famiglia biologica, questo ragazzo non è affatto un personaggio secondario ma scopriremo anche la sua storia e avrà sempre maggiore importanza.
Perfino la famosissima statua di Rio
ha un ruolo in questa storia xD
Maia scopre di essere una discendete della famiglia Aires Cabral, una delle antiche famiglie nobili del Brasile e con non pochi ostacoli, apprende la storia della sua bisnonna Izabela Bonifacio, storia molto dettagliata e con molti altri personaggi che ad un certo punto mi ha commossa molto e ti pareva, io piango per qualunque libro. La storia della bisnonna di Maia è raccontata con dei lunghi flashback che creano come "una storia nella storia" ma a differenza di come va di moda ultimamente, non si tratta di un capitolo del presente alternato ad uno del passato ma i cambi temporali sono molto più rari e in questo caso ho davvero apprezzato questa scelta che mi ha permesso di godermi meglio i flashback.
Insomma è un libro pieno di intrighi e misteri che mi ha affascinata moltissimo e le descrizioni dell'ambientazione poi... *_* sono stupende: dal Brasile del presente e del passato a Parigi degli anni 20, mi ha fatto venire troppa voglia di salire su un aereo e trasferirmi a Montparnasse. 
Scommetto che a questo punto sarete molto curiosi ma non posso dirvi altro o rischierei di rovinarvi tutte le sorprese!

Vi dico solo che lo stile di Lucinda Riley è favoloso, semplice e moderno ma molto scorrevole e intrigante, l'autrice è riuscita a gestire una trama abbastanza complicata in modo incredibile, non vedo l'ora di leggere i seguiti! Vi consiglio assolutamente di leggere questo libro *_*


Qualcuno di voi l'ha letto? Vi ispira?
Fatemi sapere :)

4 commenti:

  1. Ciao!
    Bella recensione,sembra molto carino come libro.L'ho aggiunto in wishlist**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Miss Dafne :) spero piacerà anche a te ^_^

      Elimina
  2. Questo libro mi intriga (?) assai :3 eheheh
    Bien bien, lo aggiungo alla wishlist c:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahaha leggilo e poi fammi sapere che ne pensi allora ;-)

      Elimina