giovedì 25 giugno 2015

Recensione #21: La figlia della vendetta di Giada Bafanelli

Ciao a tutti gentaglia!
Era da un bel po' che non vi annoiavo con una delle mie recensioni! Ma ieri ho finito di leggere la figlia della vendetta e quindi eccomi qua :)
Prima di cominciare volevo ringraziare tantissimo Giada per avermi gentilmente inviato una copia del libro e mi scuso se l'ho potuto leggere solo ora, ma come si dice, meglio tardi che mai ;-)

Prezzo ebook: 1,49 euro
Pagine: 200 ca.
Data pubblicazione: di 29 Marzo 2015
Casa editrice: Autopubblicato

Trama:
Una profezia di morte scuote Asgard dopo secoli di pace: qualcuno tradirà gli dei, e scorrerà il sangue di molti innocenti. Mentre Loki viene additato come traditore e Idun si trova invischiata negli intrighi di una corte di cui non le importa nulla, le valchirie, guidate dalla coraggiosa Brunilde, escogitano in segreto un piano per fuggire dalla città degli dei. E Sif, divisa tra l’amore nei confronti di chi l’ha salvata e il desiderio di vendetta, rischierà di cambiare per sempre il destino degli Æsir.
Recensione:

Questo libro è ispirato alla mitologia normanna, i protagonisti di cui ci troviamo a leggere sono infatti degli dei. Io amo la mitologia quindi questo libro è già partito avvantaggiato xD
È difficile parlare della trama del libro senza anticipare niente, quindi vi dico solo che di sicuro troverete ribellioni, alleanze e tradimenti, battaglie e odio e amore, anche se nel libro non è presente una componente romance vera e propria.
La storia è narrata dall'alternanza dei punti di vista di tutti i personaggi, ho apprezzato moltissimo questa scelta che aiuta il lettore a capire meglio ogni sfaccettatura della storia. 
Novella prequel
I personaggi non sono pochi: da Odino, il padre degli dei e suo figlio Thor, alle Valchirie, una per tutte Brunilde, a Sif, Idun, Heimdal, Loki, che non posso non citare e altri ancora. Purtroppo mi sono sembrati un po' piatti, avrei gradito maggiore introspezione o comunque dei personaggi un po' più caratterizzati. 
Un'altra cosa che non mi ha del tutto convinta è stato l'inizio in medias res, infatti l'approccio con il libro non è stato dei più facili, ci ho messo un po' ad entrare in sintonia con la storia. Mi sarebbe piaciuto che il passato a cui viene fatto riferimento nella storia venisse spiegato meglio, ma so che l'autrice ha già provveduto a scrivere una novella prequel proprio su questo e ne sono felice perché di sicuro arrichirà questa saga.
In conclusione direi che l'idea di base è ottima, la trama è molto originale e l'intreccio dei punti di vista è ben fatto, però ho dovuto abbassare il voto a causa dei personaggi, a mio avviso, troppo piatti e un inizio un po' confusionario e complicato.


Voi cosa ne dite? 
L'avete letto? Vi ispira?

4 commenti:

  1. Anche io l'ho letto! Mi è piaciuto tantissimo, soprattutto il personaggio di Loki!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tania :) Sì Loki è anche uno dei miei personaggi preferiti ^_^

      Elimina
  2. Grazie per la recensione! Mi dispiace che i personaggi non ti abbiano convinta del tutto... Spero che, se in futuro leggerai qualcos'altro scritto da me, riuscirò a farti cambiare idea :)
    Un abbraccio!
    Giada

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati! Grazie a te per avermi inviato il libro :D Ma certo Giada, ho già scaricato i giardini di Asgard ;-)

      Elimina