mercoledì 3 giugno 2015

Recensione #20: La porta di Liv di Kerstin Gier

Ciao!
Da quant'è che dovrei recensirvi questo libro? Un mese? Due? Oggi la scuola ci ha dato un minimo di calma, quindi ecco la recensione che tanto vi ho posticipato!

Trama
Liv è sconvolta: Secrecy, la misteriosa autrice del blog più frequentato della scuola, conosce i suoi segreti più intimi e non si fa scrupolo di raccontarli a tutti. Come è possibile? E cosa le nasconde l'affascinante Grayson, che è diventato il suo "fratellastro" da quando la mamma di Liv è andata a vivere con il padre di lui, trascinando anche lei e la sorellina Mia in questa nuova avventura? Ma soprattutto, quale presenza oscura si aggira di notte negli infiniti corridoi del mondo dei sogni di Liv, un mondo che, incredibilmente, condivide con altre persone? E cosa significano gli improvvisi episodi di sonnambulismo di Mia? Incubi, misteriose apparizioni e pericolose cacce notturne non favoriscono certo la tranquillità di Liv, che di giorno è alle prese con una famiglia allargata davvero complessa, grazie anche alla gemella di Grayson, la splendida e spocchiosissima Florence, e alla loro terribile nonna, che non fa mistero di non approvare Liv, Mia e la loro madre... per non parlare del cane e della bambinaia! Per fortuna che c'è Henry, il suo ragazzo non solo nei sogni, ma anche qui la situazione non è semplice. E per di più sembrano esserci in giro parecchie persone che hanno ancora dei conti in sospeso con la nostra eroina e non solo di notte...

Secondo libro della trilogia dei sogni, narra le avventure di Liv, che da un giorno all'altro si ritrova catapultata nel mondo dei sogni, in un modo non del tutto positivo! Dopo essersi trasferita per l'ennesima volta, pensando di andare a vivere nella casa dei suoi sogni, scopre che sua madre ha un nuovo compagno, che offre loro di andare a vivere con lui e i suoi due figli gemelli: Grayson e Florence. Dopo un po' di "scontri" iniziali con Grayson, Liv stringe con lui un bel rapporto, ma condivide anche un segreto. Una notte, insieme ai suoi amici, aveva evocato un demone, ma non pensava che andasse a finire così! Adesso i ragazzi possono modificare i propri sogni ed entrare in quelli degli altri, più o meno facilmente. Ovviamente tutti sogniamo, ma vi siete mai immaginati di entrare nei sogni degli altri e addirittura poterli cambiare a vostro piacimento? Può sembrare divertente, ma non è così che la pensa Grayson! Al contrario degli altri ragazzi, Grayson pensa che sia una mancanza di rispetto intrufolarsi nei sogni degli altri e che possa anche essere pericoloso, ma nonostante i suoi continui avvisi, Henry, Liv e gli altri continuano a non ascoltarlo. Ma Grayson ha ragione. Improvvisamente la sorellina di Liv, Mia, comincia a soffrire di sonnambulismo, iniziando a comportarsi in un modo assolutamente non normale e facendo seriamente preoccupare Liv!
Grayson l'ho amato sin dal principio e i miei sentimenti verso di lui non sono cambiati *-* Può sembrare un po' scorbutico all'inizio, ma quando tiene a qualcuno, penso faccia di tutto per proteggerlo :D
In questo volume, viene poi approfondita, seppur in modo a mio parere un po' superficiale, la storia fra Henry e la protagonista. Henry è molto riservato per quanto riguarda la sua vita privata e la sua famiglia, e Secrecy non fa altro che alimentare i dubbi di Liv: cosa sta nascondendo Henry? Si vergogna per caso di lei?
Be', penso che in questa situazione sia abbastanza lecito porsi domande del genere ed evitare di rimanere con il dubbio! In ogni caso mi è piaciuto il suo comportamento nei confronti di Henry anche quando non tutti si sarebbero comportati così :D
Un personaggio che avrei preferito non ritrovare in questo libro è stata Anabel, la fidanzata di Arthur (e sinceramente avrei preferito non ritrovare nemmeno lui), ma pazienza, il libro non andrebbe avanti se fossero tutti buoni ed innocenti!
Fra gli altri personaggi, tutt'altro che dispiacere mi ha dato ritrovare Lottie, che mi ha fatto addirittura più simpatia di quanta non me ne facesse nel primo volume della trilogia! Non si può non pensare che sia un'amore di ragazza *-* C'è sempre e sa sempre come consolare gli altri, anche quando è lei che avrebbe bisogno di essere consolata :/ Invece, se c'è una persona su cui ho cambiato opinione è stato di sicuro Ernest! Nel libro precedente sinceramente non lo sopportavo, ma bisogna ammettere che fa di tutto per fare andare tutti d'accordo, anche se forse i risultati non sono quelli sperati. Certo che Florence e la Beocra potrebbero anche fare uno sforzo! Oh, mi sono dimenticata di introdurvela: "Beocra" è il modo in cui Mia e Liv chiamano la mamma di Ernest, a cui si era accennato nel primo libro ma che non era mai stata presente. Penso che sia alquanto difficile (se non impossibile) non odiarla!
Be', mi fermo qui, perché ho il vizio che, se mi dilungo troppo, finisco per fare spoiler (e non pochi!).
In conclusione posso dirvi che questo libro è semplicemente stupendo! Si legge tutto d'un fiato ed un capitolo tira l'altro e i colpi di scena di sicuro non mancano!

Insomma, vi consiglio vivamente questo libro e se vi è piaciuto il primo, non potrete non amare questo!
Adesso ditemi come farò ad aspettare per l'ultimo :(

2 commenti:

  1. Sono davvero carini i libri della Gier! Comunque, sono l'unica che tifa per Grayson? Henry non mi sa di niente uuffff

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente no! Ho già detto nella recensione del primo libro che vedevo troppo bene Liv con Grayson *-* ma se non lo vuole me lo prendo io (:

      Elimina