lunedì 22 giugno 2015

Gruppo di lettura #1: Inizio 1^ tappa - Raccontami di un giorno perfetto

Signori e signore, oggi è il grande giorno!! Bando alle ciance, il post sarà già chilometrico di suo quindi non aggiungiamo altro ;-)

Titolo: Raccontami di un giorno perfetto
Titolo originale: All the bright places
Autrice: Jennifer Niven
Casa editrice: DeAgostini

Trama:
È una gelida mattina d’inverno quella in cui Theodore Finch decide di salire sul tetto della scuola solo per capire che cosa si prova aguardare di sotto. L’ultima cosa che si aspetta però è di trovare qualcun altro lassù, in bilico sul cornicione. Men che meno Violet Markey, una delle ragazze più popolari del liceo. Eppure Finch e Violet si somigliano più di quanto possano immaginare. Sono due animi fragili: lui lotta da anni con la depressione, lei ha visto morire la sorella in un terribile incidente d’auto. È in quel preciso istante che i due ragazzi iniziano a provare la vertigine che li legherà nei mesi successivi. Una vertigine che per lei potrebbe essere un nuovo inizio, e per lui l'inizio della fine…

Un romanzo straordinariamente toccante. Una storia che spezza il cuore in tutti i modi possibili

Prima di iniziare il gdl nel vero senso della parola, abbiamo deciso di spiegarvi perché abbiamo deciso di leggere questo libro e quali sono le nostre aspettative:

Pamela:
Cosa mi aspetto da questo libro? Lacrime. Tante lacrime. E non perché mi sia spoilerata cose, l'unica cosa che ho letto del libro è la sua trama e un paio di recensioni no-spoiler. Però già dalla sinossi, mi aspetto un libro di sicuro non tutto rose e fiori, dopotutto stiamo parlando di due adolescenti che hanno preso in considerazione l'idea del suicidio. E io sono una sentimentale con la lacrima mooolto facile perciò mi aspetto un libro in grado di commuovermi e coinvolgermi in un uragano di emozioni e sicuramente una storia d'amore sì, ma originale e non come quelle che leggo di solito.
Avevo già sentito parlare bene di questo libro su Goodreads, quando ancora non era stato pubblicato in Italia, ho deciso di aspettare che venisse tradotto perché prometteva bene e non volevo rischiare di rovinarmi una lettura per via dell'inglese. Quando ho saputo che era stato pubblicato anche qui ero davvero felice ma l'ho comunque rimandato, pensando che non fosse il momento adatto per leggerlo. Poi un mese fa l'ho visto in libreria ed scoccata la scintilla xD Il problema? C'era un unica copia e ce l'aveva in mano un signore che era indeciso se comprarlo o meno, allora mi sono appiccicata a lui fissandolo fin quando non ha creduto che fossi pazza così ha lasciato il libro sullo scaffale ed è scappato via xD (io e mie metodi da non-azzardarti-a-comprare-questo-libro") e io ho potuto mettere le mani su questo libro dalla copertina senz'altro originale, per quanto anche l'edizione originale mi piacesse. 
E quindi eccomi qui con il libro in mano, sperando che sia un buona lettura e che non abbia aspettative talmente alte da rovinarmelo. Per questo mi costringo a ricordare che "Il rumore dei nostri passi" di Valentina D'urbano è rimasto abbandonato negli scaffali di camera mia, in quanto troppo triste per concluderlo. Spero vivamente che questo libro non faccia la stessa fine!

Valentina:
Come ho detto troppe altre volte questo libro non è assolutamente il mio genere e non ho mai letto libri che trattino questo tema. In ogni caso ho grandi aspettative! Ne avevo già sentito parlare altre volte, tuttavia non l'avevo considerato più di tanto... fino al fatidico giorno in cui Pamela, contentissima, mi dice di averlo comprato e di volerne organizzare un gdl. Allora ho letto meglio la trama è ho inizialmente realizzato che non era niente male, fino ad arrivare al punto in cui mi è piaciuta e successivamente al punto in cui mi è piaciuta veramente tanto :D
Nonostante si prospetti un libro alquanto triste, al contrario di Pamela non penso che verserò delle lacrime perché non sono una persona molto sentimentale! In vita mia ho pianto solo una volta per un libro (come non piangere?! Non vi dico che libro è per rispetto di chi non lo ha ancora letto) e non ho pianto per Colpa delle stelle (e tutti hanno pianto per Colpa delle stelle), quindi potete benissimamente farvi un'idea D:
L'unico libro che ho letto che forse somiglia a questo è Oltre i limiti di Katie McGarry e mi è piaciuto veramente tanto, quindi non posso che pensare che anche questo mi piacerà moltissimo :D E poi leggerlo con voi sarà ancora più bello! In realtà non ho mai partecipato ad un GdL e spero che la prima esperienza andrà bene! In ogni caso penso che, con un libro che promette tanto bene, questo gruppo di lettura non possa che andare altrettanto bene :D

E voi? Cosa vi aspettate da questo libro? E come mai avete deciso di leggere proprio questo tra i milioni di migliaia di libri esistenti al mondo?

L' autobiografia dell'autrice:
A 10 anni avevo già scritto numerose canzoni, un poema su Parker Stevenson ("If there were a Miss America for men, You would surely win") due autobiografie (All about me e My life in Indiana: I will never be happy again), una storia natalizia, diversi libri illustrati (ho fatto io stessa le illustrazioni) dall'aspetto di scarabocchi dallo spazio, un'opera sulla sorella di Laura Ingalls Wilder intitolato "Blindness Strikes Mary" una serie di misteri da prigione, una collezione di novelle con me come protagonista (in veste di famosa rock star e detective) un romanzo parzialmente finito sul Vietnam, ero anche brava con l'ortografia da quando ero molto piccola.
Nel 2000 ho cominciato a scrivere a tempo pieno e non ho più smesso... ho scritto 8 libri e quando non lavoro al nono, contribuisco al mio giornale web Germ, penso a nuovi libri e mi cimento nella televisione. Scrivo sempre.
 L'ho tradotta io, Pamy, quindi se la copiate citatemi per favore :*

Altre curiosità:
Favorite writers: My mother, Penelope Niven. Also Flannery O'Connor, Ray Bradbury, Shirley Jackson, Harper Lee and Nick Hornby
Favorite book: In Cold Blood
Favorite literary heroine: Alice of Wonderland
Favorite storyline: A disparate group of people comes together to fight a common cause. (See Magnificent Seven,The Dirty Dozen, etc.)
Favorite love story: John Keats and Fanny Brawne
Fictional doppelgänger: Elle Woods of Legally Blonde
Fictional boyfriend: Sam Winchester from Supernatural; Tim Riggins; Mr. Rochester
Fictional best friend: Jem Finch
Favorite words: lovely, sunshine, obstreperous, yes
If I were a song, I'd be: "Dancing Queen"
If I were an old-time movie star, I'd be: Carole Lombard, who managed to be both glamorous and funny
If I could be another writer for a day: Emily Brontë or Zelda Fitzgerald (the Paris years)
If I weren't a writer, I would be: An international rock star detective, a Charlie's Angel (the 1970's version), or Mindy Kaling (I realize she's a writer, but she's also so many other things)
Things I keep on my writing desk: a Daryl Dixon doll, Lana Turner's alarm clock from her MGM dressing room, a photo of my mother alongside a framed note of writing wisdom she once kept on her own desk, and a tiny marble armadillo to remind me to have a tough hide (which is especially helpful during publication time).
Secret talents: I know the words to every ABBA song. I am good at finding out the answers to things. I can apply lipstick without looking in a mirror. I can run very fast for short periods of time. I can count to ten in Japanese.

Okay questa qui che a 10 anni aveva già scritto tutta quella roba, mi sembra una genietta xD E poi un detective che è anche rock star dove l'ha mai visto? Hahah, di sicuro è una tipa originale e questo mi incuriosisce ancora di più  ;-)

Prima di lasciarvi vi ricordo che:
  • Siete ancora in tempo ad iscrivervi se non lo avete già fatto
  • Da oggi al prossimo lunedì ovvero il 29 Giugno, dovremo leggere i primi 12 capitoli del libro :)
Non ci resta che augurarvi una buona lettura! A presto :)

4 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Ciao ragazze!
    Cosa mi aspetto da questo libro?
    Mmm... penso che sarà un libro diverso dal solito, ma sono abbastanza sicura che mi fará piangere tutte le lacrime possibili... quindi, mi sono già attrezzata di fazzolettini e nutella ;)
    E poi perché ho deciso di leggerlo? Perché la trama mi incuriosiva, le recensioni che ho letto erano contrastanti così ho detto: Be, allora occore farsi un'opinione, quindi ero partita per il Salone del Libro con l'intenzione di regalarmelo per il compleanno ma alla fine, per qualche strano motivo non l'avevo preso.
    Ma quando ho sentito del vostro GDL mi son detta che era l'occasione migliore per leggerlo.
    Ok, adesso la smetto perché mi rendo conto di star scrivendo un piccola poema.
    Un abbraccio,
    Firefly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Firefly :) Diverso dal solito lo sarà di sicuro, speriamo in bene. Fazzolettini e nutella non potranno mancare accanto a me (ho già provveduto a farne scorta xD )
      Sì anche io ho letto un paio di recensioni un po' negative, una in particolare di una blogger con cui di solito ho gusti affini, ma cerco di non farmi influenzare troppo ^^ Sei stata al salone del libro *_* prima o poi ci vado, giuro :3

      Elimina
  3. Scusa se posto qui, ma volevo segnalare le novità sulla nuova stagione di Temptation Island... https://www.facebook.com/temptationisladita/posts/669312226533765

    RispondiElimina