martedì 14 marzo 2017

Recensione #50: Novemila giorni e una sola notte di Jessica Brockmole


Buongiorno gente! Come va?
Oggi finalmente torno con una recensione, è una di quelle arretrate, questo libro infatti mi ha fatto compagnia a Dicembre, ma non potevo non scrivere qualcosa su di lui perché è stato stupendo, ve lo consiglio!

Titolo: Novemila giorni e una sola notte
Autrice: Jessica Brockmole

Data di pubblicazione: 19 Settembre 2013
Casa editrice: Nord
Prezzo: € 16,00 copertina rigida; €6,90 copertina flessibile
Pagine: 336
Trama: Cara figlia mia, tu non hai segreti, ma io ti ho tenuto nascosta una parte di me. Quella parte si è messa a raschiare il muro della sua prigione. E, nel momento in cui tu sei corsa a incontrare il tuo Paul, ha cominciato a urlare di lasciarla uscire. Avrei dovuto insegnarti come indurire il cuore; avrei dovuto dirti che una lettera non è mai soltanto una lettera. Le parole scritte su una pagina possono segnare l'anima. Se tu solo sapessi...

E invece Margaret non sa. Non sa perché Elspeth, sua madre, si sia sempre rifiutata di rispondere a qualsiasi domanda sul suo passato, limitandosi a mormorare: «Il primo volume della mia vita è esaurito», mentre gli occhi le si velavano di malinconia. Eppure adesso quel passato ha preso la forma di una lettera ingiallita, l'unica che Elspeth ha lasciato alla figlia prima di andarsene da casa, così, improvvisamente, senza neppure una parola d'addio. Una lettera che è l'appassionata dichiarazione d'amore di uno studente americano, David, a una donna di nome Sue. Una lettera che diventa, per Margaret, una sfida e una speranza: attraverso di essa, riuscirà infine a svelare i segreti della vita di sua madre e a ritrovarla? Come fili invisibili, tirati dalla mano del tempo, le parole di David conducono Margaret sulla selvaggia isola di Skye, nell'umile casa di una giovane poetessa che, venticinque anni prima, aveva deciso di rispondere alla lettera di un ammiratore, dando inizio a una corrispondenza tanto fitta quanto sorprendente. La portano a scoprire una donna ostinata, che ha sempre nutrito la fiamma della sua passione, che non ha mai permesso all'odio di spegnerla. La guidano verso un uomo orgoglioso, che ha sempre seguito la voce del suo cuore, che non si è mai piegato al destino. Le fanno scoprire un amore unico, profondo come l'oceano che divideva Elspeth e David, devastante come la tragedia che incombeva su di loro, eterno come i novemila giorni che sarebbero passati prima del loro incontro Salutato da critica e lettori come il libro-evento dell'anno, Novemila giorni e una sola notte è un inno struggente alla magia delle parole e alla forza di un amore così grande da superare il tempo e la lontananza. Perché se una lettera non è mai soltanto una lettera, un romanzo non è mai soltanto un romanzo. È lo specchio della nostra vita.



Novemila giorni e una sola notte è senza dubbi uno dei miei libri preferiti, è una storia d'amore puro e di guerra, un racconto incredibilmente emozionante e intenso. L'ho trovato e comprato per puro caso ma sono felicissima di averlo letto!


È un libro composto interamente da lettere, ecco perché il titolo originale "Letters from Sky" è a mio parere più adatto, ebbene sì: non ci sono dialoghi diretti o avvenimenti che leggiamo "in diretta" ma la storia si dipana davanti ai nostri occhi solo grazie alle lettere che i protagonisti si scambiano, tuttavia posso assicurarvi che questa tecnica non si è rivelata noiosa anzi, ha dato molto più fascino al libro e credo che non mi sarebbe piaciuto così tanto se non fosse stato per questa particolarità. I protagonisti infatti si innamorano grazie alle parole l'uno dell'altra, senza conoscere l'aspetto fisico dell'altro e senza vedersi: è la forza delle parole che ha unito le loro anime.
Il libro è sospeso tra le due guerre mondiali perché la protagonista Elspeth riceve nel 1912 una lettera da Dave, un giovane americano che si complimenta con lei per le sue poesie, nasce allora una fitta corrispondenza che, con gli anni, porterà i due ad avere un legame sempre più forte. Nel frattempo nel 1940 Margaret, la figlia della protagonista, trova una lettera della madre sul passato che le è sempre stato "spiegato" con la frase "il primo capitolo della mia vita è ormai concluso" e ne parla, sempre attraverso delle lettere, con il suo fidanzato al fronte.
La storia come ho già detto è molto emozionante ed è molto diversa da quella dei romance contemporanei, inoltre ho apprezzato tantissimo il modo in cui il racconto interagisce con l'ambientazione storica perché l'autrice ha dipinto benissimo la vita a cui la gente era costretta in periodo di guerra, sia per quanto riguarda le persone che restavano a casa ad aspettare il ritorno dei loro cari tra le fila dell'esercito, sia per quanto riguarda i ragazzi che si arruolavano. Leggendo il mio libro di storia non avrei mai avuto nella mia mente delle immagini così vivide della vita in tempo di guerra che mi ha dato questo libro. Il tutto senza mai essere troppo drammatico.

Nella corrispondenza fra Elspeth e Dave ho letto amore, desiderio e poesia ma anche paura per un futuro tanto incerto quanto il presente e ho notato la crescita personale di entrambi mentre in quelle di Margaret ho visto la caparbietà e la curiosità di una ragazza decisa a scoprire il mistero che avvolge la sua famiglia. Tutti i personaggi sono meravigliosamente caratterizzati, tanto che mi sembra di averli conosciuti davvero.

Il libro, infine, mi è sembrato circondato da una sorta di aura magica e calda, in cui il tempo sembrava dilatarsi, è tutto il contrario di un insta-love, perché il dialogo fatto di lettere di Elspeth e Dave dura diversi anni in cui si può cogliere l'ansia dell'attesa per la prossima lettera, forse anche grazie alla componente mistery del romanzo, infatti leggendo le varie lettere riusciremo pian piano a scoprire come la storia di Elspeth e Dave si era conclusa, nella speranza di un lieto fine.

5 stelle più che meritate!

domenica 12 marzo 2017

Weekly Recap #52

Buonsalve genteee,
Come va? Lo so che non ho scritto per niente questa settimana ma ho avuto troppo da studiare 😴 spero di avere più tempo la prossima settimana, in questi giorni non ho avuto nemmeno il tempo di respirare un po' 😓 Per fortuna però qualcosa l'ho letta quindi ecco a voi il weekly recap:


Nuovi arrivi in libreria:


Ho comprato La ragazza con l'orecchino di perla di  Tracy Chevalier, non so molto di questo libro ma in Olanda ho visto il quadro e appena sono tornata qui
in Italia l'ho visto davanti a me in uno scaffale nella copertina e nel titolo di questo libro perciò non ho potuto fare a meno di comprarlo.
Poi ho preso anche Kafka sulla spiaggia di Murakami perché quest'autore mi sembra molto particolare a giudicare dalle trame e ho sempre voluto leggere qualcosa di suo, poi ho trovato tutti i suoi libri in sconto perciò...


Ultima lettura conclusa:


Ho finito Shades of earth di Beth Revis, il terzo libro della trilogia Across the Universe e mi è piaciuto davvero tanto, anche se a volte i personaggi facevano qualche sciocchezza, il libro mi ha tenuta con il fiato sospeso, c'era una sorpresa dopo l'altra! Aggiungo alla lista dei libri da recensire (che cresce sempre di più)

Lettura in corso:

Sto quasi per finire Confess di Colleen Hoover e lo sto adorando *-* Già avevo apprezzato moltissimo quest'autrice quando ho letto Forse un giorno ma questo libro sotto alcuni punti di vista mi sta piacendo ancora di più, trovo bellissimo il legame che c'è con l'arte e ci sono un sacco di riflessioni (e confessioni). Mi sta coinvolgendo molto e spero tanto in un lieto fine!

Prossima lettura:

Leggerò Regina Rossa di Victoria Aveyard, questo libro mi ha sempre ispirata ma mai abbastanza da comprarlo, un'amica però ha deciso di rimediare prestandomelo perciò non ho scuse per non dargli una possibilità, spero mi piaccia *-*

E questo è tutto per questa settimana,
a presto!

mercoledì 1 marzo 2017

Prossime uscite #14: La ragazza nel dipinto di Ellen Umansky

I'm baaack!!
È stata una bellissima esperienza che rifarei centomila volte, viaggiare mi scombussola un po' inizialmente forse perché sono una ragazza molto abitudinaria e programmatrice ma trascorse le prime ore, fare questo scambio culturale è stato qualcosa di unico *-* Ho visto tantissimi posti, conosciuto nuova gente di diverse nazionalità e imparato tante nuove cose! In più ho visitato dei bellissimi musei, tra cui il Rijksmuseum in cui ho visto dei quadri stupendi e quando domenica sono entrata in libreria e ho visto un libro su La ragazza con l'orecchino di perla non ho potuto non comprarlo dal momento che avevo osservato il quadro solo pochi giorni prima! Poi poco fa ho scoperto questo libro, che parla di un quadro, e ho pensato che fosse l'occasione perfetta per scrivere un post, era un segno insomma 😂



Titolo: La ragazza nel dipinto
Titolo originale: The Fortunate Ones
Autore: Ellen Umansky
Editore: Newton Compton
Genere: Narrativa storica
Data d'uscita: 23 Marzo 2017
Costo previsto: € 9,90 cartaceo, E-book € 4,99
Pagine: 352
Trama: Vienna, 1939. Mentre lo spettro della guerra terrorizza l’Europa, i genitori di Rose Zimmer cercano disperatamente un modo per lasciare l’Austria. Non riuscendoci, decidono di salvare almeno la loro giovane figlia. Rose viene così affidata a degli sconosciuti e portata in Inghilterra. Sei anni più tardi, quando la guerra è finalmente terminata, Rose tenta di ricostruire la propria vita devastata: si mette quindi alla ricerca di un quadro del pittore Soutine, appartenuto alla madre, e al quale la donna era legatissima. Sulle tracce di quel dipinto, diventato per lei quasi un’ossessione, Rose arriverà fino a Los Angeles e a Lizzie Goldstein, figlia di un famoso collezionista. Tra Lizzie e Rose nasce un’amicizia inaspettata, destinata però a interrompersi bruscamente quando le due donne si troveranno di fronte a una verità dolorosa: un segreto che ha a che fare con il quadro di Soutine e che è rimasto nascosto per tanti anni… Una prosa cristallina per una storia che parla di nostalgia, dolore,
perdita e perdono.

Tra passato e presente sulle tracce di un quadro che unisce i destini di due famiglie. Un romanzo avvincente che indaga il legame tra arte, amore e storia. Magnificamente narrato con un finale da togliere il fiato.

Si tratta di uno standalone che mi ispira tantissimo, devo assolutissimamente leggerlo! Ho visto che anche il prezzo non è alto per gli standard italiani perciò credo che appena arriverà nella libreria della mia città lo comprerò *-* La copertina è molto affascinante anche se forse quella originale (qui a destra) era più particolare. Comunque complimenti alla Newton Compton per aver scelto un libro che mi ispira 😂😂😂 La trama mi sa di storia unita a intrighi di famiglia e di solito queste trame mi appassionano tanto!

Voi cosa ne dite? Lo conoscevate?
A presto :*

domenica 12 febbraio 2017

Weekly Recap #51

Buonasera genteee
Come state? Io sono molto impegnata ultimamente, devo sistemare le ultime cose prima del gemellaggio che farò oltre che studiare un sacco, uff. Se tutto va bene, preparerò anche alcuni post da programmare per voi *-* Per ora ecco a voi il riassunto della settimana:



Nuovi arrivi negli scaffali:

È arrivato il mio ordine Book Depository con Confess di Colleen Hoover e Shades of Earth di Beth Revis.
Dopo aver adorato Maybe Someday volevo leggere qualcos'altro dell'autrice e la trama di Confess mi ispira molto. Dentro ci sono anche delle belle illustrazioni e in generale adoro quest'edizione *_*

Ultima lettura conclusa:

Ho letto Storia di una ladra di libri di Markus Zusak (grazie mille a Giulia per avermelo prestato <3) ed è stato un libro stupendo. Nelle prime pagine ero un po' disorientata ma
il modo in cui la storia è stata raccontata è semplicemente geniale! Quando pensavo che è una storia tratta dalla realtà della seconda guerra mondiale mi veniva da vomitare e solo per questo il libro merita già un posto d'onore nel mio cuore.

Lettura in corso:

Adesso sto leggendo Shades of Earth di Beth Revis, è il terzo libro della trilogia Across the universe ed ero davvero molto curiosa di leggerlo! Devo dire che il mondo che ha creato la Revis mi affascina
tantissimo e una serie tv su questi libri sarebbe troppo bella *-* In questa prima parte del libro Amy ed Elder mi stanno un po' innervosendo ma spero migliorino presto!

Prossima lettura:

Ah oui, è tempo di volare con la mente in Francia perciò probabilmente leggerò Il primo bacio a Parigi di Stephanie Perkins, ho voglia di una lettura leggera e veloce e questa sembra fare al caso
mio, potrei leggiucchiarla in viaggio per l'Olanda quindi probabilmente
passerò l'ebook sul mio cellulare perché mi sa che non avrò abbastanza spazio in valigia per i libri e ho paura di perdere il mio Kobo in giro per il mondo 😅 Ad ogni modo mi sembra proprio una lettura "da viaggio", che dite?

Voi invece cosa state leggendo? Conoscete questi libri?
Avete visto il film della Ladra di libri? Se sì, me lo consigliate o ha rovinato il libro?

mercoledì 8 febbraio 2017

From my wishlist #7: Random1 - 3 libri recentemente aggiunti alla wishlist

Buon pomeriggio, cari :*
Come state? Io sono super infreddolita :/ Ho tantissime cose da studiare perché la prossima settimana io e alcuni compagni di classe faremo un gemellaggio perciò tutti i professori si stanno affrettando con i compiti e le interrogazioni e così mi ritrovo una settimana fitta di impegni 😓
Volevo scrivere comunque qualcosa però perciò eccomi qui con la rubrica ideata da Giusy! Per questo post c'erano diversi temi che mi ispiravano ma per alcuni non sapevo bene quali libri scegliere perciò alla fine ho pensato di prendere uno dei temi random e ho deciso di parlarvi degli ultimi tre libri che ho aggiunto in wishlist, anche perché in questi giorni ne ho aggiunti tanti *-*/D:


Written in the Stars di Aisha Saeed

Questo libro parla di una ragazza con genitori troppo conservativi che vogliono scegliere un marito per lei, nonostante il divieto di frequentare ragazzi però Naila si innamora di Saif e viene costretta a trasferirsi in Pakistan. L'ambientazione è sicuramente una delle cose che più mi ha spinta a mettere questo libro in TBR ma anche la trama mi sembra davvero interessante quindi sono molto curiosa di leggerlo. Ho anche visto recensioni positive perciò ho aspettative abbastanza alte!

Everything, everything di Nicola Yoon
Adoro questa cover *-*

Ultimamente ho sentito parlare moltissimo di questo libro, ho letto sia pareri positivi che opinioni decisamente negative, quindi sono curiosa di farmi una mia idea al riguardo anche perché la trama mi ispira tanto. Parla di una ragazza che soffre di una malattia genetica, la SCID, ed è quindi costretta a restare chiusa in casa per tutta la vita, è "allergica al mondo". Si prospetta un libro pieno di lacrime, vero? Speriamo non mi devasti troppo!

Holding Up the Universe di Jennifer Niven

Questo libro, al contrario degli altri due, voglio leggerlo solo per il nome scritto in copertina sopra il titolo: Jennifer Niven. Raccontami di un giorno perfetto era stato davvero un buon libro che mi ha lasciato molto, perciò appena ho sentito di questo nuovo libro l'ho subito aggiunto nella TBR, in automatico. Sì, la trama sembra un po' un cliché: parla di una ragazza con qualche chilo di troppo che cerca di cavarsela a scuola dopo la morte della madre, fin quando non incontra il belloccio di turno (devo ammettere che non ho letto la trama con troppa attenzione per evitare spoiler) ma in fondo l'ha scritto la Niven perciò devo leggerlo comunque, poi vedrò se mi piacerà o meno ;)

Sì lo so, ho scelto solo libri in lingua, mi dispiace :c però non è colpa mia se le nostre CE sono lentucce! Everything, everything è già stato tradotto in moltissime lingue il che mi fa sperare che presto arriverà anche qui, quindi gente che non legge in lingua originale: non disperate! Vedrete che prima o poi più poi che prima, ma dettagli questi libri verranno tradotti in italiano. Quanto a me, spero non siano in un inglese troppo complicato lol

Voi li conoscevate? Che mi dite al riguardo?
Alla prossima!

martedì 31 gennaio 2017

Monthly Recap #19: Gennaio 2017

Hello everyonee!
Oggi è il 31 Gennaio e posso finalmente parlarvi dei libri che ho letto questo mese *-* Si sa che Gennaio è il mese in cui si scelgono goal e resolution per il nuovo anno ma di solito nel giro di poche settimane tutti i buoni propositi si sciolgono come neve al sole. Invece quest'anno, contro ogni aspettativa, sto tenendo duro e me la sto cavando piuttosto bene, sono felice di com'è andato il mese! Dal punto di vista libresco ho completato la mia TBR e ho anche letto libri in più, ho letto molto più del solito *___* Un po' anche perché questo mese mi sveglio mezz'ora prima così posso rimanere a leggere prima di alzarmi, lo trovo un'ottimo metodo sia per leggere di più sia per svegliarmi senza i soliti problemi (dovete sapere che io sono troppo dormigliona e ho sempre cercato di svegliarmi il più tardi possibile lol).
Soo let's get started!

Post del mese

Ho postato la mia reading challenge dell'anno, a proposito se volete potete unirvi anche voi!
Vi ho aggiornati sulle mie letture con i Weekly Recap #48 #49 #50
Ho scritto la recensione di Forse un giorno di Coleen Hoover; di Ti darò il sole di Jandy Nelson
Vi ho segnalato Oscure Discendenze di A.R. Cooper
Ho fatto un carinissimo tag sulle emoji
Ho dato un'occhiata ad una prossima uscita
E infine, vi ho parlato delle mie Monthly Crushes

Non male! Però ho ancora un bel po' di recensioni arretrate da scrivere. Ci sto lavorando, promesso ;)

Libri letti questo mese:


Ho letto per primo Il nuovo Barnum di Baricco, è stata una lettura molto diversa dal solito essenzialmente perché è un non-fictional, si tratta di una raccolta di articoli di giornale scritti da Alessandro Baricco riguardanti gli argomenti più disparati. È stato molto interessante leggerlo perché mi ha fatto scoprire tantissime cose che non sapevo e mi ha messo molta curiosità *-*

Poi ho letto Brilleremo tra un milione di soli di Beth Revis di cui vi ho già accennato perché l'ho eletto miglior libro del mese. Si tratta del sequel di Across the universe e mi ha coinvolta molto, è stato uno di quei libri che non potevo mettere giù perché ero troppo curiosa di vedere come si sarebbe evoluta la storia, è stato molto migliore del primo libro e adesso non vedo l'ora di leggere il terzo!

Ho anche letto Eleanor e Park di Rainbow Rowell e anche questa è stata un'ottima lettura *_* L'aggettivo che mi viene in mente per definirlo è dolce, anzi dolcissimo... è una bella storia d'amore ed è anche ben scritta! Peccato solo per il finale che mi ha un pochino delusa, per il resto l'ho adorato e ve ne parlerò presto in una recensione!

Poi ho letto Sai tenere un segreto? di Sophie Kinsella, questo è stato un libro molto scorrevole e leggero, forse un po' banale ma a volte mi ci vogliono anche letture così: non troppo impegnative ma che comunque ti fanno sorridere e ti fanno compagnia per un paio di pomeriggi.

Infine ho finalmente letto Hunger Games di Suzanne Collins e "perché ci ho messo così tanto a decidermi a leggerlo?!" è l'unico commento che mi viene al momento. Riflettendoci un po' posso anche dire che l'ho trovato originale e che mi ha trascinata molto, per il resto dovrete aspettare una recensione 😁

Obbiettivi Challenge raggiunti:

Un saggio con Il nuovo Barnum; Un libro di una saga che hai cominciato l'anno scorso o prima con Brilleremo tra un milione di soli; Un vincitore del Goodreads choice award con Eleanor and Park; Un libro che hai preso in prestito da qualcuno con Sai tenere un segreto?; Un libro che hai inserito in TBR più di sei mesi fa con Hunger Games

TBR di Febbraio:

Visto che Febbraio sarà un po' più pesante scolasticamente parlando e che dovrò anche partire per l'Olanda non penso che leggerò quanto questo mese ma mantengo la TBR di tre libri.
Ho già cominciato Storia di una ladra di libri di Markus Zusak che mi ha prestato una mia amica, spero solo che non mi farà piangere troppo, per il resto non so cosa aspettarmi, non ho nemmeno visto il film.
Poi quando il mio ordine BookDepository si deciderà ad arrivare leggerò l'ultimo libro della saga Across the Universe, Shades of Earth, per il quale sono molto curiosa perché il finale del secondo libro mi ha lasciata con il fiato sospeso. E infine spero di leggere anche Confess di Colleen Hoover, ho già letto Forse un giorno (sopra trovate la mia recensione) e mi è piaciuto molto perciò voglio provare a leggere qualcos'altro di suo *-*

Ho scritto un post super lungo 😅 Sarà meglio chiudere qui!
Ditemi: quali sono state le vostre letture del mese e che ne pensate delle mie?
Alla prossima!

domenica 29 gennaio 2017

monthly crushes #5: Gennaio 2017

Gennaio è praticamente finito e ho deciso di riprendere una rubrica che avevo creato insieme a Valentina un bel po' di tempo fa per poi abbandonarla, spero di darle più spazio quest'anno!


Libro del mese:

Brilleremo tra un milione di soli di Beth Revis, questo libro mi ha molto stupita perché non mi aspettavo che mi sarebbe piaciuto così tanto a giudicare dal primo libro della trilogia del quale mi aveva colpito molto l'originalità della trama nonostante alcuni difetti. Questo secondo libro mi ha coinvolta molto, quindi sì: è il libro del mese!

Personaggio del mese:

Katniss Everdeen di Hunger Games, ho letto il primo libro della trilogia e non ho potuto fare a meno
di ammirare la protagonista per la sua determinazione e il suo coraggio. È cresciuta in fretta e ha imparato ad adattarsi a tutte le situazioni. È grandiosa *-* (Comunque la shippo con Gale, mi dispiace)(Peeta è dolce ma un po' troppo "stupidotto" per lei)

Serie tv del mese:

Ho visto il nuovo episodio di How to Get Away With Murder e non ha affatto deluso le mie aspettativa, è stato stupendo come tutti gli altri episodi ma preferisco comunque dare il titolo di migliore serie del mese a Downton Abbey che è quella che più ha occupato i miei pomeriggi. Sono arrivata a metà seconda stagione e adoro l'ambientazione storica di questa serie tv, si tratta
dell'Inghilterra nei primi decenni del 900. Mi piace proprio perché mi fa capire come le persone di quel periodo vivevano ed è molto interessante, sopratutto per la seconda stagione in cui sono perfino scene della prima guerra mondiale. Adoro questa serie e non vedo l'ora di guardare un altro episodio!


Canzone del mese:


Direi che tra tutte le canzoni che ho ascoltato in questo periodo, Starboy di The Weeknd è quella che più mi è rimasta nella testa, ha un ritmo che trovo molto bello e mi piace tanto soprattutto la sfumatura electro che c'è *-* Anche il video è molto particolare!

Avvenimento del mese:

Ho (ri)cominciato a suonare la chitarra *-* Avevo cominciato a seguire lezioni diversi anni fa ma poi ho smesso per mancanza di tempo e in un batter d'occhio la mia chitarra rosso fiammante era rimasta nell'armadio a prendere la polvere. Ultimamente però mi è tornata la voglia di provare a suonare e sto seguendo dei tutorial su youtube, sento che sto migliorando di giorno in giorno e suonare, anche se faccio piuttosto pena, mi rende felicissima! Se anche voi suonate la chitarra o un altro strumento, avete consigli di darmi? O siti da suggerirmi che potrebbero tornarmi utili?

E voi cosa mi raccontate? Avete preso delle cotte questo mese?
Ci vediamo il 31 per il Monthly Recap!